Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La forze della coalizione anti-Isis guidata dagli Stati Uniti potrebbero aver ucciso oltre 50 civili nel corso di un'operazione aerea in Siria: lo affermano un testimone oculare dell'incidente e una organizzazione per i diritti umani dell'opposizione siriana, secondo quanto riportato da alcuni media americani.

L'operazione, riferisce il gruppo editoriale McClatchy nel suo sito online, sarebbe stata eseguita lo scorso 28 dicembre. L'obiettivo era un edificio nella città di Al Bab, vicino al confine con la Turchia, ritenuto un quartier generale jihadista. All'interno, invece, vi erano però detenuti con l'inganno 50 civili, che sarebbero tutti morti.

L'US Central Command (Centcom) ha confermato l'attacco. "Gli aerei della coalizione hanno distrutto un edificio sede dell' Isis ad Al Bab il 28 dicembre scorso", ha detto il colonnello Patrick Ryder. Sino ad ora, ha precisato, non si hanno notizie di vittime civili, ma ha assicurato che verrà esaminata qualsiasi ulteriore informazione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS