Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Secondo uno studio libico sarebbero quasi 10 mila i jihadisti stranieri che combattono per l'Isis in Libia. Lo riferisce il sito "Akhbar Libya 24" sintetizzando un rapporto di un "Centro libico per gli studi sul terrorismo".

Nel segnalare che "10 mila combattenti sono presenti in Libia", il sito libico afferma che "la maggior parte" sono arrivati "per combattere a fianco dell'organizzazione terroristica Daesh".

Il Centro libico avverte che "il numero di combattenti stranieri in Libia potrebbe aumentare" e che la Tunisia è in testa fra i paesi di provenienza, seguita dal Mali, dal Sudan e dall'Egitto.

Le ultime stime accreditate dall'Onu e dalle intelligence occidentali parlavano di almeno 5.000 combattenti, un numero in crescita dopo i numerosi appelli ai foreign fighter a recarsi in Libia e non più in Siria e Iraq.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS