Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Turchia ha inviato oggi all'Iraq, impegnato con le milizie curde e sciite in una controffensiva contro l'Isis nella zona di Tikrit, due aerei cargo carichi di armi, riferisce l'agenzia Anadolu.

Le armi sono state consegnate alle autorità irachene dall'ambasciatore a Baghdad Faruk Kaymakci. A breve è prevista una visita nella capitale irachena ed a Erbil, dove risiede il governo regionale autonomo curdo nord-iracheno, del ministro della difesa di Ankara Ismet Yilmaz.

Secondo la stampa turca il governo del presidente islamico Recep Tayyip Erdogan potrebbe coinvolgersi maggiormente nella coalizione anti-Isis appoggiando il mese prossimo l'attesa offensiva su Mosul.

La Turchia di Erdogan è stata più volte accusata di avere relazioni ambigue con l'Isis e di avere appoggiato i gruppi armati jihadisti in Siria con l'obiettivo di fare cadere il presidente Bashar al Assad.

Paese membro della Nato e candidato all'Ue, la Turchia finora è rimasta ai bordi della coalizione anti-Isis. A fine febbraio ha però concordato con gli Usa di addestrare ribelli 'moderati' siriani per combattere contro l'autoproclamato stato islamico.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS