Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli Stati Uniti sono pronti a inviare altri soldati in Iraq come consiglieri e addestratori nell'offensiva per riconquistare la città di Mosul. Lo si apprende da fonti del Pentagono che non specificano il numero dei militari da aggiungere alle forze già presenti.

Attualmente le forze americane in Iraq ammontano a 4600 unità. I nuovi militari inviati da Washington - che dovrebbero essere almeno a diverse centinaia - come quelli già presenti sul territorio non saranno schierati in combattimento, ma avranno il compito di consiglieri e di addestratori delle forze irachene impegnate nella battaglia di Mosul.

La decisione sarebbe stata presa dall'amministrazione Obama in accordo col governo di Bgahdad, con l'attacco finale a Mosul che dovrebbe scattare nelle prossime settimane.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS