Navigation

Isis rivendica attacco base militare Niger, '100 morti'

L'Isis ha rivendicato l'attacco a una base militare a Chinagodrar, in Niger. Immagine d'archivio. KEYSTONE/EPA US ARMY/US ARMY/SPC. ZAYID BALLESTEROS H sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 14 gennaio 2020 - 18:32
(Keystone-ATS)

L'Isis nella provincia dell'Africa occidentale (Iswap) ha rivendicato l'attacco a una base militare a Chinagodrar, in Niger vicino al confine con il Mali, avvenuto il 9 gennaio.

Lo riferisce il Site, il sito che monitora le attività jihadiste sul web, aggiungendo che lo Stato islamico reclama di aver ucciso, in quell'attacco, "100 persone". Secondo il governo di Niamey, il bilancio è stato di 89 militari e 77 terroristi uccisi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.