Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

A partire da oggi e sino alla fine del mese sacro islamico di Ramadan, sugli aerei della compagnia di bandiera tunisina Tunisair non verranno più servite bevande alcoliche. La decisione (che non è stata presa nel mese di Ramadan nemmeno dalle compagnie dei Paesi del Golfo, notoriamente molto più ortodossi in materia di rispetto delle prescrizioni del Corano) ha scatenato una ondata di proteste sulla rete, la maggior parte delle quali improntate a feroci sfottò nei confronti del management di Tunisair, accusato di volere essere più realista del re (il partito confessionale Ennhdha, al potere).

Sul forum di Business News i commenti più duri. "Tutto - scrive Naziha - è ormai proibito, salvo il rispetto dei diritti dell'Uomo. Noi siamo responsabili, per effetto del nostro voto, di quel che ci arriva. Tanto peggio per noi". Kizotune, ricordando che questa decisione arriva in piena stagione estiva, si chiede dove sia in tutto questo il senso degli affari, sottolineando che a tanto non sono arrivate le compagnie dei Paesi dove si applica la sharia. Tunisie Libre (Tunisia Libera) attribuisce quanto accaduto a "barbuti dittatori e ignoranti".

Ma c'è anche chi plaude all'iniziativa, sorprendendosi di come essa sia stata presa solo per Ramadan e non invece per tutto l'anno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS