Navigation

Isole Figi: 2.000 evacuati a causa di ciclone Sarai

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 dicembre 2019 - 10:14
(Keystone-ATS)

Circa 2.000 persone sono state evacuate oggi dalle isole Figi a causa del ciclone Sarai, che si è abbattuto sull'arcipelago con venti fino a 140 chilometri orari che hanno sradicato alberi e distrutto le linee elettriche.

Migliaia di turisti, riportano i media internazionali, sono rimasti bloccati a causa dei numerosi voli cancellati o ritardati mentre il ciclone si sposta verso sudest in direzione di Tonga.

Questa mattina 1.970 persone hanno abbandonato le loro case e per il momento non si hanno notizie di vittime o feriti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.