Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le autorità israeliane hanno negato un visto di lavoro al direttore di Human Rights Watch (Hrw) per Israele e Palestina Omar Shakir, perché "l'ong non è una vera organizzazione umanitaria e fa propaganda palestinese". Lo riferisce la stessa Hrw in una nota.

"Siamo stanchi di porgere l'altra guancia", ha spiegato ai media il portavoce del ministero degli esteri israeliano Emmanuel Nachshon. "L'organizzazione - ha aggiunto - opera in maniera evidente ed inequivocabile contro lo Stato d'Israele, in un modo totalmente sbilanciato".

I media israeliani hanno ricordato che in passato ricercatori di Hrw hanno invece avuto possibilità di fare base in Israele per documentare infrazioni dei diritti umani in Cisgiordania e a Gaza, nonché nella stessa Israele.

L'ong ha respinto le accuse ed ha sottolineato che alcuni suoi documenti sono risultati sgraditi anche all'Autorità nazionale palestinese e a Hamas. "La decisione - ha proseguito Human Rights Watch - segna un cambio inquietante dopo circa un trentennio durante il quale lo staff dell'organizzazione ha avuto regolare accesso senza impedimenti in Israele e in Cisgiordania. Israele, tuttavia, ha respinto l'ingresso di Hrw a Gaza fin dal 2010, eccetto una visita nel 2016".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS