Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

GERUSALEMME - Ci sono Stati dove per mancanza di una volontà politica la caccia a criminali di guerra è stata un "totale fallimento": ad affermarlo è il centro Simon Wiesenthal, con sede a Los Angeles, nel suo annuale rapporto dedicato alla questione.
Tra questi stati, oltre ad alcuni dell'Europa dell'est, come Estonia, Lituania, Ungheria e Ucraina, vi sono anche Australia e il Canada.
Sono Stati, afferma il Centro Wiesenthal, dove non ci sono impedimenti di legge ad arrestare e processare criminali di guerra nazisti ma dove nulla è fatto in concreto per dare a loro la caccia per l'assenza di una volontà politica.
Secondo il Centro "mentre in genere si pensa che l'età avanzata delle persone sospettate sia l'ostacolo principale alla loro cattura, in molti casi è soprattutto la volontà politica a mancare".
Il Centro sottolinea invece positivamente l'opera svolta dagli Stati Uniti e dalla Germania per investigare e dare la caccia a criminali nazisti.

SDA-ATS