Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La polizia israeliana ha annunciato di avere arrestato oltre 30 presunti pedofili che adescavano le loro vittime su internet nel corso di una operazione durata tre mesi e dove una giovane poliziotta si è anche spacciata per un minore.

Nei colloqui con i sospettati l'agente ha anche fatto finta di essere un bambino . Stando a quanto scrive il sito israeliano Ynet, gli arrestati hanno dai 20 ai 57 anni e tra loro ci sono studenti, funzionari, un responsabile della Difesa e un ex ufficiale di polizia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS