Navigation

Israele: Edelstein prova mediazione, ma resta stallo politico

Rimangono infruttuosi i tentativi di formare un governo unitario in Israele. KEYSTONE/EPA/ABIR SULTAN sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 01 dicembre 2019 - 17:32
(Keystone-ATS)

Si è concluso oggi senza risultati un nuovo tentativo del presidente del parlamento israeliano Yoel Edelstein di trovare fra il Likud ed i centristi di Blu Bianco un terreno di intesa che consenta loro di formare in extremis un governo unitario.

Stamane Edelstein (Likud) ha ricevuto nel proprio ufficio il leader del partito radicale di destra Israel Beitenu, Avigdor Lieberman. Poi ha ascoltato i negoziatori dei due maggiori partiti israeliani, che in seguito hanno continuato assieme la verifica delle rispettive posizioni. Ma al termine di questi contatti Blu Bianco ha reso noto che "non ci sono stati progressi di sostanza".

In assenza di altri sviluppi tra dieci giorni la legislatura sarà sciolta e saranno indette nuove elezioni, che sarebbero le terze in un anno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.