Navigation

Israele: finita latitanza, catturato "soldato neo-nazi"

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 gennaio 2011 - 16:40
(Keystone-ATS)

TEL AVIV - Dopo tre anni ricerche si è conclusa oggi la fuga all'estero di Dmitri Bugatich (24 anni), un ex militare dell'esercito israeliano di origine russa sospettato di essere stato uno degli animatori di una cellula "neo-nazista" israeliana, il "Patrol 36". La scoperta di quella organizzazione aveva all'epoca destato grande clamore, in Israele e all'estero.
Bugatich era riuscito a fuggire in Russia, con la madre, nel 2007 e nei suoi confronti Israele aveva spiccato un mandato di cattura internazionale. Alcuni giorni fa è stato fermato in Kirghizistan e oggi, scortato da agenti della polizia israeliana, è stato ricondotto in aereo a Tel Aviv dove è stato posto agli arresti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?