Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Israele è ricoperta da ieri da una coltre di foschia prodotta dal calore tanto da aver costretto le compagnie aeree Arkia e Israir a sospendere i voli interni per la scarsa visibilità.

Chiusi anche gli aeroporti di Eilat all'estremo sud del paese e quello di Sde Dov a Tel Aviv. Non sono segnalati invece problemi all'aeroporto internazionale di Ben Gurion.

Le autorità, secondo i media, hanno rilevato anche alti livelli di inquinamento dovuto al fenomeno meteorologico. Le previsioni indicano però pioggia a breve che dovrebbe ristabilire la normale situazione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS