Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La maggioranza degli israeliani (56%) teme in varia misura che nel 2013 si verificherà un conflitto fra Israele ed Iran. Lo afferma il quotidiano Haaretz sulla base di un sondaggio di opinione. Se effettivamente divampasse una guerra di larga scala, potrebbe essere messa in forse - secondo il parere del 50% degli intervistati - la stessa esistenza di Israele.

"Il pubblico è spaventato, impaurito" commenta il giornale secondo cui gli israeliani non sono persuasi dalle assicurazioni del governo che eventuali attacchi alle retrovie israeliane provocherebbero solo perdite contenute.

La minaccia nucleare incombente su Israele dall'Iran sarà oggi discussa all'Assemblea generale delle Nazioni Unite dal premier Benyamin Netanyahu. "Nel nostro giorno più sacro, il giorno del Kippur (digiuno penitenziale, ndr) il tiranno iraniano ha invocato la nostra scomparsa", ha rilevato ieri il premier. "Ma la Storia ha dimostrato che quanti hanno cercato di cancellarci, hanno fallito e che il popolo ebraico è riuscito a superare tutti gli ostacoli".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS