Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il premier incaricato Benyamin Netanyahu si è recato oggi dal Capo dello Stato israeliano Reuven Rivlin per chiedergli due settimane addizionali di tempo per formare una nuova coalizione di governo. Rivlin, in base alla legge, gli ha garantito i 14 giorni richiesti.

Dopo un colloquio privato di mezz'ora con Rivlin, Netanyahu ha detto alla stampa di aver "compiuto progressi" negli sforzi di dar vita al nuovo governo, che sarà il quarto da lui presieduto. "Ma è necessario altro tempo", ha aggiunto, per completare l'opera.

Oltre al Likud - il suo partito, uscito vincente dalle elezioni del 17 marzo - il nuovo governo dovrebbe includere, nelle intenzioni di Netanyahu, anche i centristi di Kulanu, i nazionalisti di Israel Beitenu e di Focolare ebraico, e due liste di ebrei ortodossi. Se riuscirà nel suo intento, la nuova coalizione avrà il sostegno di 67 deputati sui 120 della Knesset.

Da parte sua Rivlin ha manifestato insoddisfazione per il protrarsi delle trattative fra i partiti e ha fatto appello a Netanyahu affinché presenti alla Knesset il nuovo governo il più presto possibile.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS