Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Per la terza volta questo mese Benyamin Netanyahu è sottoposto ad un nuovo interrogatorio da parte di ufficiali della polizia presentatisi stamane nella sua residenza di Gerusalemme per far luce su due inchieste.

La prima è relativa ad ingenti doni che la famiglia Netanyahu avrebbe ricevuto da uomini d'affari, mentre la seconda verte sulla concorrenza fra un free-press vicino al premier (Israel ha-Yom) ed il diffuso tabloid Yediot Ahronot, a lui ostile.

Ieri su Facebook Netanyahu ha denunciato di essere vittima di una iniziativa portata avanti da alcuni giornalisti e dall'ex premier Ehud Barak nella fiducia di giungere ''ad ogni costo'' alla sua incriminazione, influenzando la magistratura con una vasta campagna di stampa: ''È un tentativo - ha accusato - di ribaltare il potere con mezzi non democratici''.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS