"Israele non è nemico degli abitanti di Gaza": lo ha affermato il capo di stato uscente Shimon Peres nel suo discorso di addio alla Knesset (parlamento). "Gli arabi non sono nostri nemici. Il nemico - ha aggiunto - è la follia del terrorismo". "Mi separo dall'incarico - ha detto al suo successore Reuven Rivlin (Likud) - ma non dal mio credo", ossia che un giorno Israele vivrà in pace col mondo arabo. Dalla Knesset erano assenti la maggior parte dei deputati arabi.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.