Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le autorità sanitarie israeliane hanno annunciato per domani l'avvio della vaccinazione (per via orale) contro la poliomielite di 150 mila bambini, tra i quattro mesi e i nove anni, residenti in 66 località del Neghev, nel sud del paese. Lo riferisce la radio militare.

"Abbiamo deciso di avviare quelle vaccinazioni nel Neghev allo scopo di sconfiggere il virus , perché questo sta continuando a diffondersi", ha detto, citata dal sito Ynet, il ministro della sanità Yael Gherman.

Nei prossimi giorni il ministro si trasferirà nel Neghev per seguire da vicino le operazioni di vaccinazione: l'obiettivo è completare l'opera entro gli ultimi giorni di agosto, in tempo per l'inizio del nuovo anno scolastico.

Il ministero della sanità ha ricordato che finora non si è avuto alcun caso di malattia, anche grazie all'alto livello di vaccinazione della popolazione israeliana. Ma il virus si sta diffondendo con crescente energia e, prima o poi, si teme possa colpire bambini non vaccinati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS