Navigation

Israele: se costretti a combattere vinceremo

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 marzo 2012 - 18:28
(Keystone-ATS)

Se lo Stato di Israele sarà obbligato a combattere il "regime diabolico, crudele e moralmente corrotto" di Teheran "vinceremo": lo assicura il presidente israeliano, Shimon Peres, intervenuto a Washington davanti ad una delle più potenti lobby pro-Israele negli Stati Uniti. Peres sottolinea comunque come "la pace sia sempre l'opzione privilegiata". Allo stesso evento interverrà a breve il presidente Usa, Barack Obama, alla vigilia del suo incontro col premier israeliano Benyamin Netanyahu.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?