Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ha suscitato scalpore in Israele il ritrovamento di una testa mozzata di maiale appesa all'ingresso, di una sinagoga a Ramat HaSharon, cittadina non lontana da Tel Aviv.

La polizia ha aperto un'inchiesta per arrivare all'identificazione dei responsabili che hanno agito alla vigilia dello Shabbat, il giorno di riposo ebraico. A condannare l'episodio è stato l'intero spettro politico israeliano.

Il ministro dell'educazione, il nazionalista religioso Naftali Bennett, ha condannato l'atto come "orribile e criminale"."Tutti noi, laici e religiosi insieme, continueremo - ha twittato - ad amare le nostre tradizioni. Siamo orgogliosi della nostra nazione e della sua eredità". Anche il ministro dell'interno, il religioso, Arie Deri, ha denunciato "l'atto abominevole" mentre Merav Michaeli, deputato di Campo sionista (centrosinistra), ha parlato di "pugno nello stomaco per tutti quelli che credono nella democrazia. È una vergogna".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS