Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La municipalità di Gerusalemme ha dato oggi il suo primo via libera alla costruzione di 2.200 alloggi nella parte orientale della città, nel quartiere di al-Sawareh occupato e annesso da Israele.

Il progetto ha come obiettivo di "rafforzare la sovranità israeliana a Gerusalemme est e di preservarne la sua unità", ha precisato il sindaco di Gerusalemme, Nir Barkat. "Siamo alle fasi iniziali del progetto - ha detto un consigliere municipale - nulla sarà edificato prima di otto anni".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS