Navigation

Israele-Turchia: nessuna risposta israeliana, no escalation

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 settembre 2011 - 14:18
(Keystone-ATS)

"Israele non intende rispondere" alle ultime dichiarazioni con cui il premier turco Recep Tayyip Erdogan ha indicato come "totale" il congelamento dei rapporti militari fra i due Paesi annunciando inoltre l'intenzione di Ankara di accrescere la sua presenza navale nel Mediterraneo orientale in risposta alle mancate scuse israeliane per il sanguinoso abbordaggio dell'anno scorso alla flottiglia di attivisti filo-palestinese al largo della Striscia di Gaza. Lo hanno riferito all'Agenzia di stampa italiana ANSA fonti governative, confermando una linea ufficiale improntata a Gerusalemme a fare il possibile per evitare un'ulteriore escalation della crisi. Le fonti hanno precisato che il ministero degli Esteri non ritiene dunque al momento di diffondere alcun comunicato di replica.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?