Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Italia: "massima allerta" per "eroina all'antrace"

È stata attivata la "massima allerta" in Italia per l'"eroina all'antrace". Lo rende noto il Dipartimento politiche antidroga (Dpa) della Presidenza del Consiglio, sottolineando che la decisione, preventiva, è stata presa dopo aver ricevuto segnalazioni di sei casi di antrace in Europa, tra cui due decessi, in consumatori di eroina per via iniettiva.

I casi sono stati registrati in Germania, Danimarca, Francia e Scozia. Nessun legame al momento tra i sei casi, né - precisa il Dpa - sono state registrate infezioni in Italia.

L'antrace è una grave malattia causata da un batterio, chiamato Bacillus anthracis, che dà origine a spore altamente resistenti per lunghi periodi e in condizioni avverse. Il Bacillus anthracis si trasmette per via aerogena, per contatto e per via gastrointestinale, ma non si trasmette da persona a persona, tranne che per contatto con lesioni sulla pelle.

"Considerata la concreta possibilità che stiano circolando sul territorio europeo partite di eroina contaminate con Bacillus anthracis e vista la rapidità con cui le sostanze stupefacenti possono essere commercializzate e raggiungere l'Italia, il Sistema di Allerta ha attivato una Allerta grado 3 (massima allerta) tra le strutture competenti in materia di protezione della salute pubblica e tra i laboratori e le Forze dell'Ordine", ha detto Giovanni Serpelloni, Capo del Dpa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.