Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nascosta fra piante e alberelli da giardino, soprattutto ulivi, quasi una tonnellata e mezzo di droga che i carabinieri di Silandro, in Alto Adige, hanno trovato al passo Resia in un tir slovacco partito dalla Puglia e diretto verso il Belgio.

L'autista slovacco di 42 anni è stato arrestato. "Non servivano i cani da fiuto", racconta il comandante dei Carabinieri di Bolzano, colonnello Stefano Paolucci, durante una conferenza stampa. "Se ad un primo sguardo tutto sembrava regolare - afferma Paolucci - meno normale è sembrato il forte odore che è stato avvertito dai militari all'apertura delle porte del rimorchio".

Nascosti dietro grandi piante da giardino sono stati trovati diversi sacchi contenenti ingenti quantitativi di marijuana. "La perquisizione, estesa all'intero mezzo, ha consentito poi di trovare ulteriori sacchi di narcotico nascosti all'interno di vani collocati sulle parti laterali del rimorchio. Il sequestro di 1400 kg di marijuana per un valore del mercato - afferma - stimato a 8 milioni di euro (circa 8,6 milioni di franchi) infligge certamente un duro colpo all'organizzazione criminale che ne aveva finanziato l'acquisto ed il trasporto".

L'autista si trova ora al carcere di Bolzano. Proseguono gli accertamenti dei carabinieri, che per il momento mantengono il massimo riserbo sugli indagini che proseguono.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS