Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sorpresa alla vigilia di Natale per i carabinieri della stazione di Firenze-Legnaia: hanno notificato un'ordinanza emessa dal tribunale di sorveglianza del capoluogo toscano nientemeno che ad Adolf Hitler.

Questo è il nome di battesimo di un peruviano di 46 anni, con un cognome tipicamente sudamericano, che era stato condannato perché sorpreso, nel luglio 2013 in città, a guidare in stato di ebbrezza.

L'uomo dovrà scontare nove mesi agli arresti domiciliari. Secondo quanto riferito dai carabinieri, il peruviano ha raccontato di avere un nonno che ha come nome di battesimo Benito Mussolini e un fratello di nome Lenin.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS