Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La polizia di Brescia ha arrestato un cittadino di origini croate che aveva fornito 36 nomi diversi da quando è in Italia. Ad ognuno di questi nominativi corrisponde una lunga lista di precedenti penali.

Sommando quelli associati a ciascun nominativo si ottiene la somma di 25 imputazioni la maggior parte delle quali per reati contro il patrimonio, nonché una associazione a delinquere finalizzata alla commissione di furti e furti in abitazione.

Una volta notificato il provvedimento, l'uomo è stato portato nel carcere bresciano di Canton Mombello.

A carico di uno dei suoi 36 nomi risulta poi un ordine di carcerazione per un cumulo di condanne collezionate nel corso degli anni pari a 10 anni e 6 mesi di reclusione, provvedimento emesso dall'Autorità giudiziaria di Verona.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS