Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È stato arrestato in Portogallo dopo quasi 30 anni di latitanza: aveva ucciso una skipper per appropriarsi del suo catamarano.

Keystone/KEYSTONE/TI-PRESS/CARLO REGUZZI

(sda-ats)

Filippo Antonio De Cristofaro, latitante dal 2014, è stato arrestato in Portogallo. Era stato condannato nel 1988, in via definitiva, all'ergastolo per l'omicidio di Annarita Curina, 34enne skipper pesarese, per appropriarsi del suo catamarano.

Il corpo della donna non fu mai trovato, e l'uomo fu accusato anche di occultamento di cadavere.

De Cristofaro era evaso due volte. La prima, nel 2007, dal carcere di Opera dove era recluso dal 1988. La seconda, dal carcere di Porto Azzurro, nel 2014, dove era stato trasferito dopo la cattura nel 2007.

L'arresto in Portogallo è stato possibile grazie alla cooperazione tra i poliziotti della Squadra Mobile di Ancona, quelli del Servizio centrale operativo (Sco), i nuclei speciali della Polizia portoghese ed il coordinamento di Eurojust.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS