Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È stato arrestato l'uomo che ieri pomeriggio ha ucciso a coltellate una persona e ferito altri due passanti nel Milanese. Si tratta di un 34enne con precedenti. La polizia lo ha incriminato ieri sera per omicidio al termine dell'interrogatorio svolto negli uffici della Squadra mobile nella questura di Milano.

Il fermato ha diversi precedenti per spaccio e uno per furto risalente al 1998. È celibe, vive con i genitori e non ha un lavoro fisso. Al momento è in prova presso un'agenzia pubblicitaria. Gli investigatori hanno anche ricostruito la sequenza delle aggressioni, anche se sono ancora a lavoro per delineare l'esatta dinamica.

Il 34enne ha ucciso un uomo di 52 anni e ne ha feriti gravemente altri due in un'ora e mezza di follia tra Cinisello e Sesto San Giovanni. È stato fermato poco dopo l'ultima aggressione dagli uomini della Scientifica inviati sul posto per eseguire i rilievi. Era nudo, urlava frasi senza senso ("sono un uomo libero, sono un uomo libero, a tutto il mondo voglio gridarlo"), era sporco del sangue delle persone ferite, ma anche del suo a causa dei tagli alle mani.

SDA-ATS