Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Italia: arrivi senza sosta di disperati

Prosegue senza sosta l'arrivo di immigrati sulle coste del sud Italia, a bordo di barconi stracolmi e non mancano i morti annegati.

È terminato lo sbarco della nave Phoenix nel porto di Pozzallo di 361 migranti (264 uomini, 67 donne e 10 minori), provenienti da Eritrea, Sudan, Somalia e Bangladesh. Quasi cento i casi di scabbia segnalati dai sanitari, mentre una bambina con febbre è stata portata in ospedale insieme a 8 donne in gravidanza e 4 uomini.

Gli ultimi approdati verranno ospitati nel centro di prima accoglienza di Pozzallo. Da stamani la Polizia sta trasferendo in centri del Nord, anche con voli umanitari, gli 867 arrivati ieri.

È approdata invece al molo Puntone del porto di Palermo la nave Borsini della Marina militare con a bordo 483 migranti di cui 91 donne 2 in gravidanza e 41 minori. I migranti sono di Ghana, Senegal, Somalia, Eritrea e Nigeria. Al termine delle operazioni di accoglienza in banchina, coordinate dalla Prefettura di Palermo, i profughi saranno trasferiti verso diversi centri di accoglienza.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.