Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Prosegue senza sosta l'arrivo di immigrati sulle coste del sud Italia, a bordo di barconi stracolmi e non mancano i morti annegati.

È terminato lo sbarco della nave Phoenix nel porto di Pozzallo di 361 migranti (264 uomini, 67 donne e 10 minori), provenienti da Eritrea, Sudan, Somalia e Bangladesh. Quasi cento i casi di scabbia segnalati dai sanitari, mentre una bambina con febbre è stata portata in ospedale insieme a 8 donne in gravidanza e 4 uomini.

Gli ultimi approdati verranno ospitati nel centro di prima accoglienza di Pozzallo. Da stamani la Polizia sta trasferendo in centri del Nord, anche con voli umanitari, gli 867 arrivati ieri.

È approdata invece al molo Puntone del porto di Palermo la nave Borsini della Marina militare con a bordo 483 migranti di cui 91 donne 2 in gravidanza e 41 minori. I migranti sono di Ghana, Senegal, Somalia, Eritrea e Nigeria. Al termine delle operazioni di accoglienza in banchina, coordinate dalla Prefettura di Palermo, i profughi saranno trasferiti verso diversi centri di accoglienza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS