Navigation

Italia: attentato a scuola Brindisi, morta una 16enne

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 maggio 2012 - 12:37
(Keystone-ATS)

Una ragazza di sedici anni morta dilaniata dallo scoppio di un ordigno, una sua coetanea in fin di vita, tre ragazze con ustioni su tutto il corpo, due delle quali in gravi condizioni e una probabilmente perderà gli arti inferiori, altre cinque persone colpite in maniera meno grave: è il bilancio di un attentato compiuto dinanzi ad una scuola, l'Istituto Professionale di Stato per i Servizi Sociali 'Francesca Laura Morvillo Falcone di Brindisi, che conta 600 alunni.

Le persone in condizioni meno gravi sono tre studenti che vengono soccorsi in ospedale per forti manifestazioni da ansia e due passanti che vengono curati perché colpiti da otalgie a causa dello scoppio.

Un attentato, quello di stamattina a Brindisi, diretto contro la scuola, secondo i primi accertamenti degli investigatori. Si sarebbe trattato di un ordigno confezionato artigianalmente con un innesco collegato a bombole di gas. Le tre bombole, probabilmente collocate anche ad un timer, erano state collocate su un muretto vicino ad un cancello secondario della scuola. L'esplosione ha coinvolto alcune studentesse che erano appena scese da un autobus urbano e stavano raggiungendo l'edificio scolastico.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?