Navigation

Italia: autobus bloccato da cane 'lumaca', proprietario a processo

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 dicembre 2011 - 11:05
(Keystone-ATS)

È finita in Tribunale a Trento la singolare vicenda del proprietario di un cane che, costretto a scendere da un autobus perché l'animale era senza museruola, per protesta si è incamminato sulla carreggiata. Come un tir-lumaca, proprietario e cane al guinzaglio hanno così costretto l'autista del mezzo pubblico a procedere a passo d'uomo.

Il fatto, affrontato in udienza davanti al Gip di Trento, risale ad un anno fa. Di sera tardi, nel corso di un temporale, l'uomo è salito sull'autobus con il suo cane, di piccola taglia. L'autista però gli ha subito intimato, da regolamento, di mettere la museruola all'animale. Non avendola con sé, il proprietario ha cercato di rimediare bloccando la bocca dell'animale con il guinzaglio, ma questo accorgimento non ha convinto l'autista che ha costretto l'uomo a scendere dal mezzo.

Trovatosi sotto la pioggia, il proprietario con il cane ha quindi deciso di non darla vinta all'autista e si è incamminato lungo la strada, davanti al mezzo pubblico. La protesta si è conclusa con una denuncia per interruzione di pubblico servizio. Il processo è stato rinviato a marzo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo