Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"La collettività guarda sgomenta gli attori della scena pubblica, e respira un evidente disagio morale". Lo ha detto il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Conferenza episcopale italiana (Cei), nella prolusione al Consiglio episcopale permanente, riferendosi, pur senza citarli direttamente, alle vicenda che agitano lo scenario politico della Penisola e allo stesso caso Ruby.

"La vita di una democrazia - ha aggiunto - si compone di delicati e necessari equilibri, poggia sulla capacità da parte di ciascuno di auto-limitarsi, di mantenersi cioè con sapienza entro i confini invalicabili delle proprie prerogative".

"Come ho già avuto modo di dire - ha ribadito - 'chiunque accetta di assumere un mandato politico deve essere consapevole della misura e della sobrietà, della disciplina e dell'onore che esso comporta, come anche la nostra Costituzione ricorda".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS