Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un barcone con 125 profughi, tra cui 20 donne e 25 minori, che hanno detto di essere siriani, è stato soccorso al largo delle coste siracusane (Sicilia) da un pattugliatore del comando aeronavale della Guardia di Finanza.

L'imbarcazione, un vecchio scafo in legno di 15 metri, è stata intercettata a circa 4 miglia dalla località balneare di Ognina. Al timone c'era un uomo che ha eseguito alcune manovre nel tentativo di impedire l'abbordaggio del pattugliatore "Puleo", che poi è riuscito ad accostare nonostante le cattive condizioni del mare.

Alcuni militari sono saliti a bordo del barcone e si sono messi ai comandi, per condurlo nel porto di Siracusa. Da due giorni non si registravano sbarchi sulle coste siciliane, anche a causa delle avverse condizioni meteo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS