Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il leader di Forza Italia chiede a Strasburgo di esprimersi sul suo caso prima del voto

KEYSTONE/EPA ANSA/ORIETTA SCARDINO

(sda-ats)

"Non faccio previsioni. Mi limito ad osservare che sarebbe davvero clamoroso se non mi venisse resa giustizia in tempo per le elezioni politiche". Lo afferma l'ex premier italiano Silvio Berlusconi in un'intervista al Messaggero.

"E' in gioco la democrazia di un grande Paese fondatore dell'Europa. Mi auguro che i giudici di Strasburgo tengano conto anche di questo nello stabilire i tempi della sentenza", aggiunge Berlusconi.

Per le Politiche il modello è la Sicilia, dove c'è stata la dimostrazione che "un buon candidato vince quando è sostenuto da una coalizione larga e plurale", osserva il leader di Forza Italia, assicurando che il centrodestra si presenterà alle urne con un programma condiviso. Su Europa ed euro, "la Lega è consapevole del fatto che uscire dall'Europa o dal sistema Euro sarebbe disastroso".

In merito alle elezioni regionali, "Forza Italia in Lazio è la prima forza politica del centrodestra ed è quindi in grado di esprimere candidati autorevoli", dichiara Berlusconi. Sulla candidatura del sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi, "non posso dare un giudizio: non conosco lui e non conosco i suoi programmi".

Quanto al ballottaggio di Ostia, l'ultimo episodio di violenza è "inaccettabile, grave e deplorevole, francamente è però non solo eccessivo, ma chiaramente strumentale, dipingere Ostia come una terra di mafie e di malavita", dice Berlusconi. "Io spero che gli elettori diano un giudizio severo sull'operato dei Cinque Stelle e sul disastroso governo di Roma, premiando la concretezza e il realismo delle idee e del programma di Monica Picca". Guardando al centrosinistra, "il progetto sul quale è nato il PD è fallito, e riflette la crisi dei partiti di sinistra in tutta Europa", afferma il leader di Forza Italia.

Sulle banche in crisi, "alcuni banchieri hanno commesso errori ma politicizzare la questione è un grave errore", rileva.

Nell'intervista Berlusconi commenta anche la mancata qualificazione dell'Italia ai Mondiali di Russia 2018: "Io amo l'Italia, amo la nostra immagine, amo il calcio. L'altra sera, come milioni di altri italiani mi sono sentito davvero male. Molto male".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS