Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

A due giorni dal voto sulla sua decadenza da senatore, Silvio Berlusconi ha presentato oggi pomeriggio una serie di nuovi documenti che dovrebbero far riaprire il processo Mediaset, nel quale è già stato condannato in Cassazione. In una lettera ai senatori del Partito democratico e del Movimento 5 stelle chiede loro di "riflettere nell'intimo della coscienza" sul voto di mercoledì e di attendere ulteriori passi della magistratura italiana ed europea.

"Vi chiedo di riflettere nell'intimo della vostra coscienza a maggior ragione visto che il voto è palese. Non tanto per la mia persona, ma per la nostra democrazia. Valutate le nuove prove e i documenti che stanno arrivando", afferma nella lettera ai colleghi del Senato Berlusconi, che ha tenuto a leggere nella conferenza stampa.

"Nella vostra coscienza - continua la lettera - non fate prevalere la convenienza del momento, non assumetevi questa responsabilità nella vostra storia personale di cui poi vi vergognerete davanti ai vostri figli, elettori e tutti gli italiani".

"Lasciate che si esprima la magistratura in Italia e in Europa prima di assumere una decisione, in caso contrario vi assumerete una grave responsabilità" e sul parlamento "ricadrebbe una macchia incancellabile", è scritto ancora nella lettera.

A proposito dei nuovi documenti giunti dagli Stati Uniti e di altri che - a suo dire - dovrebbero arrivare anche dalla Svizzera, il Cavaliere ha dichiarato: "Credo che questa testimonianza smentisca alla base quello che ha deciso la Cassazione per quanto riguarda la mia condanna".

I nuovi documenti - "12 testimonianze, di cui sette completamente nuove" - verranno presentati alla Corte d'Appello di Brescia "per chiedere la revisione del processo".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS