Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Resta in carcere Michele Buoninconti, il marito di Elena Ceste che si trova dietro le sbarre dallo scorso 24 gennaio con l'accusa di aver ucciso la moglie e occultato il cadavere. Il Tribunale del Riesame di Torino ha respinto la richiesta di scarcerazione dei legali dell'uomo.

Le motivazioni della decisione verranno depositate entro cinque giorni.

L'omicidio di Elena Ceste , avvenuto a Costigliole d'Asti nel gennaio 2014, non fu premeditato, sostiene il Tribunale che nel confermare il carcere ha però escluso l'aggravante della premeditazione. Secondo i giudici del riesame, si sarebbe quindi trattato di un omicidio d'impeto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS