Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Avevano messo in piedi una gigantesca truffa senza confini per l'acquisto di biglietti aerei con carte di credito clonate o false. Una maxi operazione internazionale, denominata Global Airport Action, ha portato alla denuncia di 137 persone, 15 in Italia.

L'operazione, che ha interessato circa 100 aeroporti in 31 Stati in cinque continenti, è stata resa possibile grazie alla collaborazione di 40 vettori operanti nel campo del trasporto aereo, di Mastercard, Visa, American Express, Diners, Discover, IATA e Perseuss, ed il supporto di Interpol, Europol, Ameripol, Frontex, Eurojust e Iata.

Una rete che ha permesso di smascherare una truffa che comporta non solo enormi perdite finanziarie per le compagnie aeree e per le società che emettono carte di credito, ma facilita anche altre forme di illecito finanziando la criminalità organizzata. L'acquisto di molti titoli di viaggio avviene infatti anche attraverso agenzie di viaggio abusive gestite da organizzazioni criminali.

Per l'operazione sono state allestite tre centrali operative ad Ottawa, Bogotà e L'Aja.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS