Navigation

Italia: controlli Gdf in località sci Valtellina

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 marzo 2012 - 09:06
(Keystone-ATS)

Blitz sull'esempio di quelli condotti di recente a Cortina d'Ampezzo, Milano e a Roma. Li ha effettuati la guardia di finanza (Gdf) del comando provinciale di Sondrio nel week-end, a caccia in particolare di commercianti italiani che non emettono scontrini e ricevute fiscali.

In serata la Gdf ha diffuso il bilancio dei controlli effettuati nelle principali località sciistiche di Valtellina e Valchiavenna, come Bormio, Livigno e Madesimo. Ma i controlli compiuti da circa 60 militari, 45 dei quali in borghese, hanno riguardato pure ristoranti, pizzerie, bar, pasticcerie e negozi delle cittadine non turistiche. Un commerciante su 5 di quelli controllati, è stato multato per non aver emesso lo scontrino fiscale, sono stati scoperti 3 lavoratori in nero e 2500 prodotti sono stati sequestrati. Nel mirino, oltre all'abusivismo e alla merce contraffatta, sono finite anche 36 auto di lusso e i rispettivi proprietari, a carico dei quali nei prossimi giorni verranno condotte ulteriori verifiche fiscali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?