Navigation

Italia: Costa Concordia, Schettino rimane ai domiciliari

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 aprile 2012 - 20:43
(Keystone-ATS)

Resta agli arresti domiciliari il comandante della Costa Concordia, la nave naufragata vicino all'isola del Giglio, Francesco Schettino. Lo ha deciso oggi la quarta sezione penale della Cassazione italiana.

Schettino è accusato di omicidio colposo plurimo, abbandono della nave, naufragio, comunicazione non corretta alle Capitanerie di porto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?