Navigation

Italia, danni gravi a fatturato per 75% delle Pmi

Un paese in grandi difficoltà. KEYSTONE/EPA/CIRO FUSCO sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 04 maggio 2020 - 14:15
(Keystone-ATS)

Tre piccole e medie imprese (Pmi) su quattro in Italia hanno subito danni gravissimi al fatturato per l'emergenza Coronavirus.

È quanto emerge da un'indagine su circa 600 operatori di Promos Italia, l'agenzia per l'internazionalizzazione del sistema delle camere di commercio.

Secondo il sondaggio, oltre il 24% delle Pmi ha accusato in marzo e aprile un calo dell'80% dei ricavi, il 17% dal 60% all'80%, oltre il 19% dal 40% al 60%, il 14% delle aziende dal 20% al 40%. Una riduzione di circa il 10% viene registrata dal 5,7% delle Pmi e solo il 3,3% indica di non aver subito perdite.

"L'impatto del Coronavirus sulle Pmi, come prevedibile, è significativo", spiega Giovanni Da Pozzo, presidente di Promos Italia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.