Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il maltempo che ha colpito l'Italia ha causato due vittime: una in Abruzzo e l'altra nel Lazio. L'allerta temporali continuerà anche domani, quando si prevede alto rischio in Sicilia.

In Abruzzo, una donna di 51 anni è morta schiacciata sotto il muro di contenimento della propria abitazione, crollato in seguito ad una frana e Civitella Roveto (L'Aquila). A Canistro, sempre nell'Aquilano, sono state evacuate un centinaio di persone dopo l'esondazione del Rio Spalto.

L'altra vittima è un uomo di 40 anni, morto a Paliano (Frosinone). L'auto su cui viaggiava è finita in una voragine, apertasi a causa del maltempo. La altre due persone a bordo dell'auto sono riuscite a salvarsi.

Quattro persone sono rimaste bloccate all'interno di un capannone vicino a Tivoli, alle porte di Roma, a causa dell'esondazione dell'Aniene. I vigili del fuoco sono giunti sul posto per aiutarli.

Una frana ha causato disagi lungo la linea ferroviaria Roma-Cassino, dove si viaggia su un unico binario. La pioggia intensa ha provocato problemi anche a Cassino (Frosinone), con l'allagamento di alcune abitazioni.

Il maltempo ha causato anche diversi incidenti. A Macchia d'Isernia, nel Molise, uno scuolabus con dentro sette bambini e l'autista è rimasto bloccato in un sottopassaggio allagato. I pompieri del nucleo speleo alpino fluviale li hanno portarli in salvo fuori dal veicolo. Sempre in Molise, un'auto è finita in un torrente alle porte di Isernia. I due occupanti sono stati tratti in salvo dalla polizia.

A Venezia si è registrata oggi la prima acqua alta della stagione. La punta massima di marea ha toccato i 105 centimetri alle 12, causando l'allagamento di circa l'8% del suolo cittadino. In particolare, l'area di Piazza San Marco è stata coperta dall'acqua con alcune punte pari a 20 cm dal suolo. Per domani previsto il raggiungimento di 110 centimetri.

Ed una nuova perturbazione sta portando altri temporali su buona parte dell'Italia. Il Dipartimento della Protezione Civile ha dunque emesso un'allerta meteo. Dalle prime ore di domani i fenomeni interesseranno Sicilia, Basilicata, Calabria e Puglia. È previsto un alto rischio idrogeologico in Sicilia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS