Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ROMA - È stata fissata per il 2 novembre prossimo, di fronte alla quarta sezione penale del Tribunale di Roma, la prima udienza del processo che vede imputati l'imprenditore Gennaro Mokbel, l'ex presidente di Fastweb Silvio Scaglia, l'ex ad di Telecom Italia Sparkle Stefano Mazzitelli ed altre 33 persone.
Il giudice per le indagini preliminari (gip) Maria Luisa Paolicelli ha accolto la richiesta di giudizio immediato formulata nei giorni scorsi dai pubblici ministeri (pm) titolari dell'inchiesta su un presunto maxiriciclaggio di due miliardi di euro.
Associazione per delinquere transnazionale pluriaggravata finalizzata al riciclaggio all'intestazione fittizia di beni, evasione fiscale, reinvestimento di proventi illeciti e delitti contro la pubblica amministrazione i reati contestati a seconda delle posizioni processuali. Destinatari della richiesta di giudizio immediato, per evasione fiscale, oltre a Scaglia, gli ex vertici di Fastweb e di Telecom Italia Sparkle in carica tra il 2003 e il 2007.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS