Navigation

Italia: ferrovia Ntv, prenotazioni per "Italo" vanno bene

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 aprile 2012 - 15:52
(Keystone-ATS)

Le prenotazioni per "Italo" - il nuovo treno ad alta velocità italiano frutto di un'iniziativa privata - stanno andando "bene, meglio di quanto ci aspettassimo". Dopo l'apertura delle vendite, domenica scorsa, è questo il primo bilancio che traccia l'amministratore delegato dalla società anonima Nuovo Trasporto Viaggiatori (Ntv), Giuseppe Sciarrone a poco più di una settimana dall'avvio del servizio del nuovissimo convoglio, fissato per il 28 aprile prossimo.

"C'è tantissima curiosità e tantissima aspettativa", ha detto Sciarrone parlando con i giornalisti nel corso del viaggio inaugurale per i media da Roma a Napoli.

"Ora - ha sottolineato - sta a noi dimostrare di essere all'altezza di tutto questo interesse. Quello che ci fa più piacere è che già 'Italopiu" ha già 12mila iscritti", ha detto Sciarrone riferendosi, a quest'ultimo riguardo, al programma di fidelizzazione lanciato dalla società.

"È un ottimo risultato - ha commentato - e dimostra l'interesse e la fiducia del mercato". Quanto poi alle previsioni di load factor, cioè il coefficiente di riempimento dei convogli, Sciarrone ha spiegato che le stime sono "prudenti". "Il nostro obiettivo è dare un servizio serio e affidabile. Partiamo lenti con due coppie di treni al giorno per poi accelerare. Nel primo mese prevediamo un load factor del 30% che gradualmente aumenteremo".

Da parte sua il presidente Luca Cordero di Montezemolo ha annunciato che "fra qualche tempo, avviato il servizio", lascerà la presidenza, rimanendo comunque comunque azionista della società.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?