Navigation

Italia: finta cieca totale smascherata da Guardia di finanza

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 febbraio 2012 - 07:25
(Keystone-ATS)

Per più di otto anni ha riscosso 235.000 euro in assegni d'invalidità e indennità di accompagnamento dall'istituto nazionale infortuni, per il quale era cieca totale, ma la Guardia di Finanza l'ha scoperta, ripresa e fotografata mentre, in maniera disinvolta, passeggiava da sola nei mercati, attraversava la strada e si fermava a guardare le vetrine dei negozi. Così una 66enne di origini palermitane e residente da 40 anni a Pinerolo (Torino), è stata denunciata per truffa aggravata e continuata.

La Procura ha disposto il sequestro di sei immobili e della somma disponibile sul conto corrente della donna. Durante le indagini, la donna è stata indotta a scansare un passeggino spinto da un finanziere in abiti civili e a firmare, senza avere neanche bisogno di occhiali, un verbale per un controllo in materia di scontrino fiscale effettuato dalle Fiamme Gialle. È stata inoltre filmata mentre saliva nell'auto del marito, mentre era a passeggio con un'amica alla quale mostrava il suo orologio da polso e mentre lavava accuratamente il balcone di casa senza alcuna difficoltà. Proprietaria di alcuni immobili, è stata infine seguita dai finanzieri mentre visionava, in compagnia del marito, un cantiere edile vicino all'ultimazione, probabilmente per un nuovo acquisto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?