Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BOLZANO - Almeno sei persone sono morte nel deragliamento di un treno regionale in val Venosta, vallata dell'Alto Adige che confina con il canton Grigioni. Secondo un bilancio ancora provvisorio, nell'incidente sono rimaste ferite una ventina di persone, alcune delle quali sono in gravi condizioni. A provocare il deragliamento sarebbe stata una frana.
L'incidente è avvenuto alle 9,05 nel tratto della linea tra i villaggi di Castelbello e Laces, circa a metà percorso fra Merano e Malles, in un punto dove i binari attraversano una stretta gola. La linea è a binario unico.
Coinvolto nell'incidente è il treno regionale R108 della società di trasporti Sad gestita dalla Provincia autonoma. Il convoglio era partito da Malles alle 8.20 ed avrebbe dovuto giungere a Merano alle 9.43.
La strada statale attigua alla linea ferroviaria è stata chiusa al traffico per consentire l'afflusso dei mezzi di soccorso.
La linea della val Venosta è una delle più moderne dell'Alto Adige. Realizzata su un tracciato preesistente, è stata inaugurata nel 2005. La linea parte da Malles, in cima alla vallata, nei pressi del confine con l'Austria e con la parte orientale del canton Grigioni e - con un tracciato affascinante ai piedi di monti alti 3000 metri e lungo le pendici coltivate a frutteto - giunge sino a Merano.

SDA-ATS