Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno condotto una vasta operazione antidroga nei confronti di quattro organizzazioni criminali. Sono 50 le persone destinatarie di ordinanze di custodia cautelare.

I militari dell'Arma hanno eseguito arresti, perquisizioni e sequestri in Lazio, Lombardia, Campania e Calabria. I gruppi smantellati oggi operavano in Italia e nelle Canarie e intrattenevano affari in contesti criminali riconducibili a camorra e 'ndrangheta, oltre alla criminalità organizzata sudamericana e albanese.

Le quattro organizzazioni criminali importavano dal Sudamerica verso la capitale italiana ingenti carichi di cocaina, hashish e marijuana. L'operazione è stata condotta anche con l'interessamento delle autorità spagnole, portoghesi e albanesi perché molti degli indagati sono all'estero.

Durante le indagini, le intercettazioni hanno consentito di documentare la trattativa in Colombia con soggetti riconducibili al noto narcotrafficante italiano Roberto Pannunzi, all'epoca latitante, per la fornitura di oltre 200 chili di cocaina che avrebbe dovuto essere introdotta in Italia, occultata in un container scaricato nel porto di Napoli, grazie all'intervento di esponenti del clan Mazzarella.

Nel corso dell'indagine, i carabinieri hanno eseguito numerosi interventi, sequestrando circa 240 kg di narcotico.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS