Navigation

Italia: il centrodestra manifesta a Roma

Matteo Salvini KEYSTONE/EPA ANSA/ALESSANDRO DI MEO sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 19 ottobre 2019 - 20:47
(Keystone-ATS)

Matteo Salvini conquista San Giovanni, sancisce la sua leadership ormai indiscussa della coalizione e lancia la sfida al governo, sicuro di tornare presto a Palazzo Chigi, ma stavolta dalla "porta principale".

Alla fine anche Berlusconi confessa ai suoi di essere soddisfatto: "La maggioranza del paese ci vuole uniti e noi oggi lo eravamo. Era giusto essere qui oggi. Ho fatto bene a venire". Temeva i fischi e invece incassa applausi.

Una manifestazione dai grandi numeri e composta, secondo gli organizzatori in 200mila persone provenienti da tutta Italia, con la parola d'ordine "Orgoglio italiano". E alla fine l'obiettivo è raggiunto: rilanciare la coalizione a trazione leghista, in un altro giorno segnato dal caos interno all'esecutivo.

Sul palco parlano per primi due sindacalisti della Polizia Penitenziaria, poi i governatori del centrodestra. Luca Zaia, il "doge", come viene presentato, auspica che la Polizia abbandoni "il galateo e riprenda i manganelli". Marco Marsilio, governatore abruzzese, ricorda che con l'elezione diretta "Mattarella non sarebbe mai stato eletto". Quindi i tre leader, nell'ordine Berlusconi, Meloni e infine il "Capitano". Ed è proprio lui, come un cortese 'padrone di casa' a introdurre prima il Cavaliere - "un mio amico che inventò il centrodestra" - poi Giorgia Meloni, "una vera combattente per la libertà".

"Siamo qui - attacca l'ex premier - per dire no al governo delle tasse, delle manette, della burocrazia e del giustizialismo. Per vincere siamo tutti indispensabili, voi della Lega, di FdI e noi di Forza Italia". Un modo per porre l'accento sul carattere collegiale della coalizione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.