Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Quasi 300 migranti sono stati soccorsi tra ieri sera e stanotte, in due diverse operazioni della Guardia costiera, al largo delle coste siciliane.

Un gommone con 95 persone a bordo, tra cui 20 donne di cui quattro incinte ed un neonato, è stato soccorso nel canale di Sicilia. I migranti, di nazionalità eritrea, somala e maliana, sono arrivati a Pozzallo (Siracusa) a bordo di motovedette della Guardia costiera alle 00:50.

Circa 40 miglia a sud di Lampedusa un barcone in legno con 195 persone a bordo è stato invece avvistato e soccorso dalla nave 'Bettiga' della Marina militare. Diciassette dei migranti, tra cui una donna, sono giunti nella notte a Lampedusa su una motovedetta della Guardia costiera, mentre gli altri 178 sono in navigazione sulla Bettega verso le coste italiane.

Gli immigrati che si trovano a bordo dalla nave Bettica sono in maggioranza uomini (157), ma tra di loro ci sono anche 16 donne e cinque bambini, informa una nota della Marina Militare. È stato un peschereccio tunisino a chiedere l'intervento dell'unità, che era in pattugliamento nel Canale di Sicilia, per prestare soccorso ad una imbarcazione con 195 migranti a bordo. Diciassette migranti (16 uomini e 1 donna) che avevano bisogno di cure mediche sono stati trasportati dalle due motovedette a Lampedusa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS