Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MILANO - I giudici della prima sezione penale del tribunale di Milano, che giudicano nel processo per i diritti televisivi di Mediaset, non hanno concesso il legittimo impedimento al premier italiano Silvio Berlusconi, impegnato oggi in un consiglio dei ministri.
I giudici, presieduti da Edoardo D'Avossa, non hanno ritenuto di concedere il legittimo impedimento, disponendo quindi la prosecuzione del processo, poiché, in sostanza, hanno considerato che il consiglio dei ministri di oggi è stato fissato in una data successiva a quella in cui era già stata stabilita l'udienza di oggi.
Inoltre, il collegio, ha considerato che nel frattempo altre tre udienze erano saltate. Tra le altre cose, i giudici hanno spiegato che "nulla è stato dedotto" riguardo la necessità e inderogabilità del consiglio dei ministri di oggi. Hanno anche sottolineato come l'udienza di oggi facesse parte di un calendario fissato da tempo tra le parti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS