Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il 16 dicembre prossimo tutti gli italiani, sia quanti abitano nei quartieri alti sia quelli che vivono nelle borgate, non pagheranno la seconda rata dell'imposta municipale unica (Imu). Nelle loro tasche rimarranno circa 2 miliardi di Euro e la scommessa è vedere se li spenderanno almeno in parte, dando così ossigeno all'asfittica domanda interna.

A dirlo è stato il premier Enrico Letta, il quale ha ribadito che la decisione politica era stata già presa e non c'era motivo di metterla in dubbio.

Restano da definire le coperture. Sfumata l'ipotesi, che pure era stata avanzata, di un aumento dell'acconto Ires e Irap sulle imprese, il grosso delle risorse arriverà dall'anticipo dell'acconto delle imposte delle Banche. Ma sul piano politico l'annuncio non ha frenato i falchi del Pdl, che hanno anzi rilanciato, mentre c'è anche Scelta Civica che fa sentire il proprio malumore per le coperture ipotizzate.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS